(1) Oland Jensen, Jensen (1968) - Viola, Matteo (2295) [A89]
Dutch tt - Leningrad 7.Nc3 - Gr.B SEMI e-mail (2.2), 2000
[Viola,M.]



1.d4 f5 2.g3 Nf6 3.Bg2 d6 4.Nf3 g6 5.0-0 Bg7 6.c4 0-0 7.Nc3 Nc6 8.d5 Ne5 9.Nxe5 dxe5 10.e4 f4
posizione chiave di questa apertura. Ora il Bianco ha molte opzioni, noi ne vedremo 2

11.Qb3
[11.b4 alternativa 11...g5 12.Re1 g4 13.Bb2 f3 14.Bh1 h5! In questa posizione questa mossa viene ancora pi naturale! questo impianto molto interessante da giocare anche contro i programmi scacchistici, poich la fantasia e l'improvvisazione a volte gli sfugge. 15.Qd2 Nh7 16.c5 h4-/+ 17.Nd1 Il Bianco vuole rientrare a difesa del punto debole h2 17...Qe8 18.gxh4 Qh5 19.Ne3 Qxh4 20.a4 Ng5-+ 21.Nc4 Bh6! mossa semplice ed efficace. L'idea del matto in h2 molto elegante. Il Nero rifiuta ormai tutti i sacrifici di materiale del Bianco, compresa la Q! 22.Re3 Nh3+ 23.Kf1 Nf4 24.Kg1 Ne2+ 25.Rxe2 Bf4 Benussi,A-Viola,M / Thematic Dutch-var.Leningrado 7.Nc3 - Group B 2000 (3) / 0-1]

11...g5
[11...Nh5!? ]

12.c5 Kh8 13.Rd1 a6 14.Qb4 a5?!
apparentemente una mossa illogica e poco coerente, vista la precedente mossa, ma a volte nell'annotare le partite per corrispondenza, ci si dimentica qualche mossa... :)

15.Qa4 h5!?
L'idea del nero in questo genere di apertura quella di aggreddire il Re avversario attraverso manovre rapide ed efficaci, previo eliminazione delle minacce da parte del Bianco. Dunque h5 la logica conseguenza di una manovra standard che con degli aggiustamenti a seconda delle partite, si assomiglia. Un p uno schema "classico" come ne esistono nel Gambetto Benko-Volga, da me sempre amato. Si cerca di aprire la colonna h fissando le debolezze in f3 e coordinando i pezzi leggeri (N e B) e la R con la Q sui punti di rottura.

16.c6?
Errore di valutazione. Il Bianco chiudendo il gioco si elimina qualsiasi possibile forma di controgioco! Troppo lenta l'idea di uno sfondamento di pedoni sull'ala di Donna.

16...b6 17.b4 Ne8!
Previene un eventuale spinta di rottura al centro da parte del Bianco e dopo Nd6 e Qe8-h5 (manovra naturale in questo piano) il cavallo potr comunque rientrare in attaco attraverso f7-g5

18.b5 f3
[18...Nd6!?=/+ ]

19.Bh1
[>=19.Bf1 ]

19...g4 20.Rd3 h4! 21.gxh4 Bf6!
Lentamente ma inesorabilmente il Nero viene fuori con i pezzi all'attacco. Ora che le minacce, grazie anche all'aiuto del Bianco, sono state eliminate, il gioco si scioglie agevolmente.

22.Qc2 Bxh4 23.Rd1 Nd6 24.a4 Qe8-+
Finalmente la manovra lenta ma inesorabile raggiunge il suo culmine! Ora la situazione gi compromessa per l'avversario, poich non vi sono manovre in grado di contrastare le minacce.

25.Nb1 Qh5 26.Be3 Kg7 27.Nd2 Rh8 28.Nf1 Nf7!
[28...Qh7!? Mossa proposta da computer]

29.Qc3 Bg5 30.Qd2 Qh6!!
Si incrementa la pressione sui difensori e sui punti deboli dell'avversario. Ora dopo Bf4 e Ng5 il matto inevitabile! [30...Bf4 again this is winning... 31.Bxf4 exf4 32.Qxf4 Ng5 33.Bg2 fxg2 34.Kxg2 Qh3+ 35.Kg1 ] 0-1